Il cuore verde ha la maglia nera

Noi frequentiamo una scuola professionale che ci dà competenze e abilità per inserirci nelle diverse realtà produttive dell’industria e dell’artigianato. Per questo motivo il problema della sicurezza nei luoghi di lavoro è particolarmente sentito. La lavorazione alle macchine utensili, ad esempio, presenta molti pericoli in parte ovviati dai dispositivi di sicurezza. Le macchine con le quali lavoriamo richiedono grande attenzione e pur essendo obbligatorio indossare i dispositivi di protezione individuale sappiamo che è importante acquisire fin da subito una mentalità capace di garantire in ogni situazione un atteggiamento attento a ogni possibile pericolo. All’Umbria, la nostra regione, spetta la maglia nera per l’incidenza degli infortuni. E’ vero che nell’ultimo anno il numero assoluto degli infortuni ha fatto registrare un calo ma questo dato non è sufficiente per dire che la situazione è migliorata. Esso va infatti confrontato con il numero degli occupati ricavando in questo modo l’incidenza degli infortuni. Questo valore è il più alto d’Italia e anche il numero di morti sul lavoro è in crescita.
L’indice di frequenza degli infortuni per l’Umbria è infatti circa del 42,5 per cento, mentre la media nazionale è ferma sul 28,5 per cento. Ad aggravare tale posizione c’è un altro dato molto evidente e negativo: la differenza con le altre regioni per quanto riguarda il numero di infortuni che comporta per i lavoratori un’invalidità permanente. In questo l’Umbria mostra un indice superiore al 3 per cento, contro una media nazionale dell’ 1,8 per cento:  nessun altra regione d’Italia ha raggiunto quota tre per cento, la più vicina a questa cifra è la  Calabria ferma al di sotto del 2,9 per cento.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Morti Bianche. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il cuore verde ha la maglia nera

  1. Agente Lisa ha detto:

    non aevo idea che all’ Umbria spettasse questo primato negativo. Mi piace il punto di vista dal quale avete esaminato il problema: il vostro futuro nel mondo del lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...